Cosa sono i disturbi mentali?

C’è un modo per superarli?

disturbi mentali

Disturbi mentali

Quanti sono i disturbi mentali oggigiorno? Possiamo riconoscerne i sintomi?

Siamo in grado guarire da tali patologie?

La risposta è si. Ma, comunque, è necessario il supporto di uno specialista, che riesca ad indirizzare ogni individuo nella direzione più idonea.

Certo, perché oggi, tra i tanti problemi riscontrati nei pazienti, ogni patologia necessita di trattamento specifico.

Vediamo, ora, quali e quante sono le malattie della mente in base al disturbo psicologico che provocano.

Ce ne sono tante. Spesso sono legate ai rapporti relazionali, alla famiglia, o all’adolescenza. Ma anche di nuove, correlate alle dipendenza da internet e social network, o all’alimentazione.

definizione dei disturbi mentali

Definizione

I disturbi mentali per definizione sono disordini a livello psichico, che vanno a condizionare in maniera patologica l’individuo che ne soffre.

E cioè, incidono psicologicamente sulla sfera relazionale, cognitiva, comportamentale, o affettiva, rendendo problematica la sua integrazione sociale.

I disordini mentali, poi, sono spesso causa di problemi lavorativi, scolastici, e in generale con il prossimo.

Una persona colpita avverte una sofferenza a livello personale tale da condizionare la vita quotidiana e l’integrazione  sociale.

elenco disturbi mentali

Elenco

In seguito puoi leggere un elenco dei disturbi mentali più o meno comuni.

Capiremo insieme come riconoscerli: dai più semplici ai più gravi.

Disturbi d’ansia

Tra i vari disturbi mentali legati all’ansia sono:

  • Attacchi di panico,
  • Disturbi d’ansia generalizzata,
  • Ansia da prestazione, paura di arrossire, di parlare in pubblico, ecc.,
  • Fobie,
  • Ipocondria e dismorfofobia, malattia mentale legata alla visione distorta del proprio aspetto,
  • Disturbo post traumatico da stress. E’ un disturbo che si manifesta a seguito di un evento traumatico, o un lutto, o una separazione. Tali esperienze, vissute nel passato, continuano a manifestarsi nel presente, sotto forma di immagini, suoni, odori.

 

ossessioni

Disturbi ossessivi

  • Ossessioni,
  • Dubbio patologico,
  • Disturbo ossessivo-compulsivo.

Problemi dell’infanzia e dell’adolescenza

  • Disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività (ADHD),
  • Disturbo oppositivo-provocatorio,
  • Mutismo selettivo,
  • Ansia da prestazione,
  • Paure ed evitamento,
  • Tic e Balbuzie,
  • Enuresi,
  • Fobia scolare,
  • Fobia sociale,
  • Bullismo e difficoltà relazionali con i pari.

disturbi alimentari

Disturbi dell’alimentazione

  • Bulimia,
  • Anoressia,
  • Vomiting,
  • Binge Eating.

Problemi relazionali e di coppia

  • Difficoltà nella comunicazione,
  • Conflitti,
  • Separazioni,
  • Crisi di coppia,
  • Problemi nella gestione dei figli.

depressione

Depressione

La depressione più che un disturbo mentale, è quasi un virus che interessa un gran numero di persone nel mondo.

Disturbi sessuali

  • Difficoltà di erezione,
  • Eiaculazione precoce,
  • Dispareunia e Vaginismo,
  • Disturbi del desiderio sessuale.

dipendenza dai social

Disturbi legati alla dipendenza da internet

  • Overloading addiction: ovvero le informazioni non bastano mai,
  • Shopping compulsivo in rete,
  • On-line gambling: ovvero le scommesse in rete,
  • Chat dipendenza,
  • Dipendenza da cybersesso.

Problematiche legate allo sport ed alle aziende:

In ambito lavorativo, aziendale e sportivo mi occupo di:

sintomi

Sintomi

I sintomi dei disturbi mentali possono essere molto diversi tra loro. Il fattore che li accomuna è il fatto che, sicuramente, minano il sereno svolgersi della vita quotidiana.

E’ importante, però, scindere i disturbi mentali organici da quelli prettamente psichici. Quelli organici sono dovuti, come dice la parola stessa, a patologie a carico del sistema nervoso centrale o periferico.

Lo psichiatra, o lo psicologo, invece, si occupano disturbi psichici, non organici, a carico della mente. Turbe, psicosi, o affezioni comportamentali, appunto.

Esempi di disturbi organici

Tra gli esempi di disturbi mentali organici possiamo nominare:

  • l’autismo. Una malattia, al giorno d’oggi, molto diffusa nella popolazione internazionale,
  • la schizofrenia.

Sindromi che necessitano interventi specialistici diversi dagli psicologi, e farmaci adatti a contrastare le difficoltà legate ad esse.

Disturbi inorganici

I disturbi inorganici, invece, sono tutta una serie di disagi mentali, che possiamo ritrovare nell’elenco in alto.

E, per i quali, un aiuto concreto può essere trovato con la psicologia o la psichiatria. Un colloquio preventivo può essere un buon test per capire la situazione.

terapia strategica

Come intervenire

La Terapia Breve Strategica, infine, permette di intervenire direttamente sul problema, portando dei cambiamenti rapidi e duraturi.

E’ una metodologia con un ampio margine di successo. La terapia breve consente, dunque, di raggiungere traguardi inaspettati in tempi relativamente brevi.